domenica 30 dicembre 2007

Buon Anno!!


Ultimo post!


Anche l'ultimo post dell'anno lo passo da stressona.
Lavoro troppo!! Non ho mai abbastanza tempo e trascuro il mio blogghetto.

Che palle vivere di fretta..svegliarsi di fretta...colazione veloce...lavatrice di fretta...swiffer veloce...vestirsi di fretta..trucarsi in 5 secondi...gettare l'immondizia sempre di fretta...lavoro..lavoro..lavoro...spesa di fretta..autobus (perchè non passi che sono di fretta?!).
Eccheppalle!
Propositi per il nuovo anno: Eliminare la fretta.

Sogno una vita tranquilla come gli Amish, senza cellulare, senza tivù, (certo, senza internet, un pò pesante) senza traffico e senza abitudini consumistiche.

Voglio: sveliermi col gallo, vestirmi con gli abitini bianchi e neri di mussola, il centrino in testa, con le lampade a olio, senza nessun rumore.
Avere il tempo di fare tutto.
Vorrei oziare o addirittura annoiarmi.....cose di cui ho dimenticato il significato.

Voglio un marito contandino che la mattina spacca la legna e abbevera i cavalli e 5 figli (2 maschi e 3 femmine).
Per quest'anno basta stronzate!!!
Anno nuovo, Fragola nuova!!!
Buon anno a tutti.

venerdì 21 dicembre 2007

Letterina.


Carissimo Babbo Natale,
quest'anno sono stata veramente buona, quindi ti prego di impegnarti.
Mi occorrerebbero:
-una nuova caffettiera (3 tazze, please);
-un nuovo telecomando, non ho il tempo di ricomprarlo e la sera mi addormento con Porta a porta (grave);

-pile piccole piccole ricaricabili, con relativo carica pile per il mio scrauso Mp3 che ne succhia 1 al giorno (se non li trovi va bene anche l'I-pod nano rosa; fai tu!!)

-un fidanzato nuovo. Lo vorrei moro, occhi scuri carnagione scura, con pizzetto e cappello, simpatico, pieno di senso dell'umorismo, di talento, intelligente, alternativo e ricco (vedi foto in alto, per farti un'idea).

Grazzzie Babbo.

Buon natale

mercoledì 19 dicembre 2007

Disavventure di Fragola.


Oggi la giornata è iniziata con sfasamento complesso e si è eclissata verso sfasamento totale. Cominciamo dal fatto che, sono arrivata al lavoro, con un'ora di ritardo e me ne sono andata un'ora prima. Così, mi sono presa un feroce rimprovero, ma i miei neuroni stamane hanno deciso così. La mia corteccia processava: "lavorare due ore in meno, lavorare due ore in meno".

Sfasamento 2: ho dimenticato la divisa, così sembravo un'adolescente in jeans che si aggirava tra i clienti.

Toccata del fondo: mi mandano al reparto bambino. Io, quel reparto lo odio. Sembra tutto ovattato e fatato, e le domande delle mammine ricche sono peggio dell'esame di maturità.


- Quanto è lungo un bambino di 2 anni???? (!!!!!!!)

- Che misura hanno le lenzuola di un lettino???????

- Ammazza, 70 euro le lenzuola per culletta!!! (Cazzo, vattene al Carrefour!).


"Esami non finiscono mai" a parte, arriviamo al lieto fine.

Visione celestiale di fine mattinata.

Chi t'appare??

G. il mio ex di qualche anno fa. Lo so, ho avuto un sacco di ex, ma prima ero play, ora sono in pensione ed ho smesso con gli uomini.

L'ho riconosciuto quasi subito. Sempre lo stesso: sportivo, alto, riccio riccio, occhi bellissimi. Ho provato una strana emozione. Ci siamo guardati e gli ho sorriso (- cavoli, proprio oggi che neanche sono truccata e sembro un orco!).
Finale a sorpresa: Cosa ci fa un uomo medio sulla trentina, ingegnere, senza bambini in famiglia, al reparto infanzia? !

Aveva un fanciullo in braccio!!
Il suo!!
No!!
Un mini G.
Uguale, in miniatura, ricciolo nero con gli stessi occhi e le stesse Timberland gialle del papà!

NON E' VERo! DITEMI CHE E' UN SOGNO! RIAVVOLGETE IL NASTRO!!
(MAGARI FA IL BABY-SITTER!!!!!!!!- penso)
Lui mi saluta imbarazzato; il nano bastardo che ha in braccio piange e lui: -Papà, tesoro, non fare le bizze!!!!
COSA?
Non ho proprio retto il colpo! Lo so, sbaglio, non mi riesco, mai, a dire addio fino in fondo. Però non in maniera così brutale! No!
E la mia foto in bianco e nero nella sua cucina? I miei tulipani sul muro in bagno? Il mio murales della stanza da letto??? Bestia, ha buttato tutto!!!! STRONZO!

E poi, arriva anche lei, sempre la stessa. Orrida, disordinatamente casual, vestita come si abbiglia mia madre quando annaffia il pratino.

Io sono stata con lui, nei mesi in cui si erano lasciati. Evidentemente, in un poi, si sono rappacificati!!! Che romantici!
La mammina esclama (seccatissima): -Bene, a questo punto ce ne possiamo anche andare!!-.

Ed io, come una demente, sono stata zitta e mi sono presa pure l'accidente!!!!
Povera fragola!!!!

martedì 18 dicembre 2007

Rosso natale.


Ho comprato il mio primo regalo di Natale. A chi? A me stessa. Mi sono comprata un cappottino rosso, rosso come una ciliegia. Stupendo, eccentrico ed un po' retrò.

Come sono felice di questo mio acquisto!!

PS. Quello della foto è indicativo, tra l'altro è da bambina, non che il mio sia tanto più grande dei modellini 0-12.

Buon compleanno!!



I miei auguri più sinceri vanno a:

- Daniele, il mio caro collega dottore e la nostra guida spirituale!!!! Attento al citofono in questi giorni, potrebbe arrivare qualcosa!!!

- Vale, la mia amica lontana, che mi manca tanto!!! Chissà come festeggerà oggi a Barcellona???!!!

Ed infine lo sbigonzo di Mario, che compie gli anni domani (penso intorno ai 55 anni!!!). Lo so che gli auguri in anticipo portano male, ma tanto più sfigato di lui non c'è nessuno!!!! Ti voglio bene, sbig!!!

lunedì 17 dicembre 2007

Sarah Van Hoe.




Giovane talento belga (classe 1983), che gioca col creare un mondo onirico e
pop, in cui predomina la dimensione ironica: un lavoro al confine tra citazioni
classiche, figurazione contemporanea, mondo della moda e del fumetto, fino ai
codici utilizzati dalla pubblicità e ai più attuali fenomeni mediatici di grande
successo in tutto il mondo.

domenica 16 dicembre 2007

Torna!


L'ho visto, trucido fino al midollo, griffato e lampadato, insomma il Costa.

Ma che fine ha fatto??? Perché gettato, così biecamente, in cantina? Perché, il tubo catodico, non lascia più spazio per quest'uomo??!!

Raffinato come un Re ad un ballo di corte, tatuato come il Prosciutto di Parma, carnagione Cotto veneto, conosce la gente che conta e non ha un solo pelo in un solo centimentro di pelle. Ha anche un amico uguale a lui, solo misura small, che è un po' il suo trolley e col quale suole andare a puttane..... (nome???!!!) mi devo documentare....lapsus...cavolo!!! Eureka! Daniele Interrante! Sto perdendo i colpi!

Costantino Vitagliano, non è semplicemente un bonazzo di periferia, che partecipa ad un talk show; egli ha fatto storia ed è entrato, ad onor del vero, nella nostra cultura. Ha lanciato un modo di vestirsi (opinabilissimo!!!!!) ed anche un qual modo di trattare le donne (trattala male, ma male, come solo un gay sa fare!).

Ma non solo. Costantino è un'icona gay, ma secondo me, anche un'icona femminista.

Perchè le femministe dovrebbero adorarlo???

Luce Irigaray è una famosa psicanalista, che ispirò in parte i movimenti degli anni Settanta. Luce sosteneva che, la cultura sarà intero predominio degli uomini (fallocentrica), fino a quando le donne si porranno come oggetti del fallo.

In soldoni: fino a quando le donne, per farsi accettare, devono mostrare culo e tette ed essere pura merce da eccitazione, la parità non ci sarà mai.

Costantino ribalta questa concezione. Non è più la donna che si sottomette alle leggi dell’universo degli uomini, ma l'uomo diventa la pura merce di eccitazione. In una società seppur vaginocentrica, sono fermamente convinta che la parità non ci sarà mai!

sabato 15 dicembre 2007

Christmas' bidet.

Sono tornata alle 22, esausta. Mi sento troppo donna in carriera...più che altro, non ho più una vita sociale. Ho promesso di raggiungere gli altri col taxi, ma già il letto mi sta per sedurre!!

Domattina alzataccia alle prese con frotte di donzelle rifattone borghesone. Ieri è venuta una big vip: Tagliatelle di Nonna Pina, una calamita umana per le casalinghe. E' dovuta fuggire.

Faq:
- Scusi questo come lo lavo???? (Che cazzo ne so, sono mica lavandaia????).

-Il sottopiatto di legno lo posso mettere in lavastoviglie??? (C'hai i soldi per fare una guerra, cazzo!! Lo usi!!!Lo butti!!).

-Mio figlio gioca vicino al caminetto. Che dice questa coperta in raso si buca?? (Le faccio vedere il plaid di granito!!!!Venga!!!!)

- Scusi, quei cuscini rotondi, grandi che ha Ikea ci sono??? (A parte che rotondo è una forma piana, casomai cilindrici...e poi vattene a Ikea!!! No?).

-Vorrei regalare questo grembiulino, ma la mia amica non cucina!!! (Lo può cucire ai lati e farci mutande ignifughe!!)

- Posso usare questa tovaglietta come scendiletto???? (Certo, se vuole, si può anche impiccare coi fili del pos!!!).

La tragedia è quando, qualche signora, ti chiede qualcosa che sta in magazzino. Scendi. Risali. Si è spostata. E' impossibile riconoscerle. Tutte uguali. Pelle liscia e collo incartapecorito. Stralampadate e mechate. Shopper di Vuitton, pelliccia composta da 67 animali morti e Hogan con la zeppetta paillettate. Orride. Ma il tocco di classe è la bocca. Tutte uguali. Tipo i braccioli dei bimbi per nuotare. Quando ero piccola, nelle patatine, si trovava in regalo una bocca di plastica rossa, rossa, decisamente più naturale.

Il bello è stato lo scontro multiculturale:

In quest'ambiente la parola commesso è bandita. Primo, perchè se lavori full-time guadagni come Tronchetti Provera e poi, perchè il venditore è un po' artista, un po' un esperto del trendy (BaHHH!!!?). Il mio collega spagnolo (molto borioso e fashionissimo), di cui sono perdutamente innamorata, (ma che penso gli possa interessare solo mio fratello, date le sue tendenze), ha avuto uno scontro verbale con una pellicciata.

La signora, chiedeva asciugamani da bidet, e lui ribatteva che, quelli erano da viso. In Spagna, il bidet non lo usano e gli asciugamani piccini vengono usati per la faccia. La signora sosteneva che non fosse vero, perché lei aveva visto tutti i paesi del Mondo. Lui, sentendosi dare del bugiardo e del commesso, si è fatto arrivare il sedere alla nuca, con fumetto dalle narici.

Insomma, tra i due litiganti ho pagato io, che mi sono sorbita la pesantona pellicciatona!!!

Il dilemma era risolto: se si pensa a tutti coloro che hanno una faccia da culo!!!!


Ps. Su dice che in Corea il bidet sta dentro il water!!! Fichissimo!!!

venerdì 14 dicembre 2007

Barbie raiuno.


Sono nel letto, è venerdì sera e me ne vergogno. Bei tempi dell'università, coi sacrosanti week-end divertenti!! Ed invece navigo un po' e mi pappo come sottofondo non so quale programma di Raiuno.
C'è la Milly Carlucci!!! Ora che ci penso, da quando le hanno fatto l'imitazione, ci ha studiato su ed ora parla più lentamente. Tutto sommato il risultato è lo stesso: trasmette un incredibile ansia con tipico effetto Pippo Baudo (quando parla nessuno lo ascolta, tanto lo sai che dice cose banali tipo: allora...buonasera...bentrovati....datemi la grafica...il televoto...).
La Milly si concentra, cerca di essere più pacata e non tremare sempre come avesse un principio di Parkinson. Un bel 7 per l'impegno, ma il look!!!! Dove cazzo compra i vestiti???? Da Rosco nella Contea di Hazard???!!! L'effetto è sempre finto, finto, più finto di Barbie principessa. Secondo me per avere capelli così perfetti, la sera smonta la testa e la mette sul comò!!
Consigliato per le ricce!!!

Delirium virus.


Da tre giorni ho il vomitino. La prima ipotesi, era di una possibile gravidanza ma, dato che in questi giorni, non è stata avvistata nessuna luce sospetta sopra i cieli del mio condominio, l'ho subito esclusa, optando per l'ipotesi virus.

Al lavoro, però, non posso proprio mancare. Quindi le pause le riservo al vomitino. Mi sento una bulimica cronica. Lo so questo post è pulp!!! Perdono!!!


Meno male che la mia cara amica Su, da brava cuochetta mi ha preparato una variante del riso in bianco (gustosissimo!) che mangio da tre giorni!!! Stasera: Riso alla cantonese!!!! Buonissimo!!!! Mica quello schifosetto del ristorante cinese dei pulciari!!! Su è Coreana e pure razzista nei confronti di Cinesi, Giapponesi, Vietnamiti e Filippini!!!!! Alla faccia della città multietnica!!!

giovedì 13 dicembre 2007

Al patibolo.


Vi ricordate la Santa Inquisizione?

Tanto tempo fa, se eri considerato un eretico o una strega il Sor Papa, ti mandava a casa i suoi fidi collaboratori, toc..toc..., e finivi sul patibolo..inforcato, impiccato o bruciato.

Ancora, vicino alla meravigliosa Piazza San Pietro, c'è una piazzetta con una fontanella dove "torcavano" i poveretti. Giovanni Paolo II ha chiesto scusa per questo, ma .....veniamo al dunque.

Sono contro la pena di morte.

In questo caso, però, farei un'eccezione.


La mia amica Isa mi ha mandato un msg per entrare in una chat. Non ho mai chattato, così ho fatto un giretto, c'ho capito poco e ho chiuso.

Oggi mi chiama la mia mami ed esclama: -Ma sei cretina che mi mandi gli inviti ad entrare in chat nella posta dell'ufficio??? Non mi dire che chatti?!!! (Come se poi fosse reato, ndr) Guarda che si beccano un sacco di maniaci!!!!!


Mammina ansiosa, a parte, faccio una piccola indagine.


E' stato mandato l'invito a tutti i contatti della rubrica...compresi tutti i miei prof e i contatti del policlinico!!!!! Figura di m...!!!!!!!!

Se stavolta becco chi entra nella mia posta e azzecca le password che regolarmente cambio, lo inforco!!!!!!! Giuro!!!!!!!

martedì 11 dicembre 2007

Lavorare, lavorare, lavorare...





Sto lavorando, ahimè 12 ore al giorno, all'allestimento di un negozio di una grande catena. E' una cosa molto diversa da tutto quello per cui ho studiato, ma mi piace moltissimo, anche se sono distrutta!! Giornate piene, dopo le quali non trovi neanche la forza di guardare la tv...scale, sali scendi, devi risalire....scatolone...scatolone...la visual in meditazione davanti agli scaffali (Per VISUAL s'intende un visual merchandiser. Un tizio/a strapagato per mettere abbastanza casualmente, ma artisticamente, le cose negli scaffali) pomelli, martelli, candele, natale, oceania e oro e ancora argento. Ma lo store è venuto un capolavoro!!!!! Domani altra alzataccia; ma mi sento carica e soddisfatta !!!!

sabato 8 dicembre 2007

Wonderful Jos Kranen.



Le radici di questi prodotti possono essere trovate all'interno del "Volkskunst" di Austria, uno stile tipico che si sviluppò un centinaio di anni fra il montagne di Tirolo che qui viene mescolato al post-industriale. La Schiena del salmerino, sta idealmente tra il Tirolo e di New York!!

Genio!!!!!!!

http://www.joskranen.nl/

Come Guido Cavalcanti.


Sono stata a casa del mio prof. E' malato, o meglio decorso post operatorio. Quindi, Annetta ed Io, l'abbiamo raggiunto nelle sua casetta.
Sublime visione. Palazzetto antico nel cuore di Roma, marmo e legno pregiato. Libri, libri e cartelle cliniche ovunque.
Ma il lusso non c'entra niente...come entrare in un mondo celestiale e dal sapore antico. Atmosfera Dolce Stil novo e, il pezzo forte: la cameriera in divisa con il ricamino in testa. Chi ce l'ha la tata, vestita come nel passato, che fa la torta di mele????? !!!!

giovedì 6 dicembre 2007

Su and I.


La sfiga non esiste.

Alla sfortuna non ci credo. Eppure ho attaccato un piccolo cornetto d'oro al polso (solo per vezzo). Ieri casualmente l'ho tolto, solo per un giorno.
Beh!! Ho preso una multa in metro, perché ho ancora l'abbonamento studenti (ma se io mi sento studentessa dentro!!!???) e sono rimasta alle 23.15 a piedi a Fiumicino.
Grazie Valery (che sei venuta), sei un'amica meravigliosa!!!!
Ti devo 16 favori!!!!!

mercoledì 5 dicembre 2007

Dedicato a voi.

Questo post è dedicato ai miei amici, che come me, dopo una lunga settimana tra traffico, smog, pranzi al tramezzino e sampietrini, come ogni giovane sbandato che si rispetti, vanno per ascoltare un po' di sana e incompresa musica elettronica.
Anche se siete degli stronzi, perché sbirciate il blog, vi fate i fatti miei e non lasciate mai un commentino, vi voglio lo stesso un infinito bene, perché siete un antidepressivo naturale!!!

martedì 4 dicembre 2007

Concerto e sconcerto.


Un venerdì qualunque di Novembre. Lo scorso per intenderci. Mi arriva un messaggino.

Premessa: lo so che quando parlo dei miei ex sembro nevrotica, ma lo sono. Quindi, dato che ho deciso di non monopolizzare più le serate piacevoli con gli amici, parlando dei dementi, coi quali sono stata. Mi sfogo qui e voi siete liberissimi d'insultarmi!!!

Premessa2: MI PIACCIONO I DEFICIENTI. Quando qualcuno mi corteggia, valuto sempre prima, che sia deficiente altrimenti non lo prendo in considerazione. Anche quando credo che un ragazzo sia carino, cerco sempre il suo lato deficiente. Se non c'è, lo nomino subito amico e, per dirla con Freud, castro ogni possibilità di scambio libidico (scusa Sigmund!).

Premessa3: Naturalmente, poi, coi deficienti mi ci metto e naturalmente ci sto male, perché loro non parlano italiano, non riescono a seguire neanche Studio Aperto al massimo Lucignolo, non escono quando c'è la partita o programma TV nuovo, e ogni volta che cerco d'ispessire le questioni e buttarmi sull'introspezione, mi sento ripetere la stessa maledetta frase......."con me non fare la psicologa!!!". E lì ti arrendi, perché qualsiasi cosa volessi spiegare, loro non hanno gli strumenti per capirla. Quindi taci. Ragionare tabù!! Usiamo il pisello, ma non il cervello!!

Premessa4: Le cose però stanno cambiando. Soprattutto perché sto pagando fior di dobloni di strizzacervelli e lui non è affatto deficiente. Mi iniziano a piacere i PENSANTI, anche se ancora subisco il retaggio del passato.

Premessa5: L'unico ex (lui non sospetta neanche l'esistenza di questo blog, quindi posso esponenzialmente sparlare di lui) col quale avrei potuto redimermi e scrollarmi di dosso la nomea di "acchiappa-deficienti" era Ghost (nome di fantasia!). Ghost è un brillante studioso di una noiosissima disciplina quale l'ingegneria, ma riesce, comunque, brillantemente in tutte le arti, le scienze, gli sport estremi etc etc; peccato che è preso da un delirio mistico e si sente di gran lunga più competente di Nostro Signore (quindi , tutto sommato anche lui rientra nella categoria deficit). Lo stronzo mi ha fatto soffrire tantissimo e mi rinfacciava ogni giorno che la mia colpa era avere 21 anni (tornassi indietro!!).

Veniamo al dunque: Io e Ghost qualche volta ci vediamo, cenetta, chiacchierata. Niente di più. Ascoltarlo è veramente piacevole, anche se dopo un po' ti senti una cassa di risonanza narcisistica del suo ego infinito e fuggi. Andare a cena con l'ex è sempre sbagliato. Gli avanzi, tutto sommato, sono sempre avanzi!!!

Conclusione: Dopo circa due settimane che non ci sentivamo, venerdì mi arriva un messaggino:

TUSSI TESORO (non mi chiama così da quando, nel 2001, gli ho portato la macchina all'autolavaggio, ndr.) STASERA CONCERTO INVITO DEL PROFESSORE (e quindi?). SE MI RAGGIUNGI A CASA, ANDIAMO. (non c'é punto
interrogativo!!!!! non é una domanda
). POI MAGARI MI FERMO DA TE. (che
cosa?????)
PS. MI RACCOMANDO TI VOGLIO BELLISSIMA!!! (Mi devo pure vestire di tutto punto!!!!!!! Certo!!!!!).
Ricapitoliamo: Il deficiente, ha già dato per scontato che io vada, dato che tutte le zoccolette con le quali si sollazza, avevano da fare o non rispondevano ai canoni "ragazza da presentare in ambiente accademico". Quindi io, con super abito e tacchi, avrei dovuto attraversare mezza Roma, andare da lui, alle porte di Damasco (manco che ti passa a prendere!!!!!) e poi lo dovrei far anche dormire da me!!!
Certo!!!
Per caso vuoi anche che ti faccia un massaggio ai piedi, colazione in camera in camera e uno strip con le giarrettiere che ho messo a carnevale!!!!????????

Risposta: "Caro, stasera ho da fare, se proprio non vuoi andare solo, puoi cercare e su http://www.escort.com/ il sito capitolino delle coccotte!!!!!! Baci. "

Si è pure offeso!!!!!!!!!!!!!!

domenica 2 dicembre 2007

Missione impossibile.


Troppo noioso. Troppo lento. Come nuotare ed affogare nel flusso di coscienza di Banana. Impossibile da leggere dopo il pasto serale nel letto: causa induzione subitanea di uno stato catatonico!
Questo, però, mi è piaciuto:
" Per quanto uno possa invecchiare, l'amore è qualcosa che nel momento in cui tene rendi conto, ormai lo stai già vivendo. Ce ne sono di due tipi, quelli di cui si riesce a vedere la fine e quelli di cui non è possibile. Siamo soltanto noi stessi che possiamo dire di quali dei due si tratti. Il fatto che non si riesca a vedere la fine, è il segno che si tratta di qualcosa di enorme. Per esempio, io , quando ho conosciuto la mia attuale moglie, all'improvviso ho sentito dentro di me che, quella con lei, sarebbe potuta essere una storia dal futuro illimitato. Quindi, forse, avrei fatto bene a non mettermici insieme."

Pulizie pre-natalizie.

Oggi grandi pulizie. E quando dico pulizie, attingo alla mia parte più ossessiva. Pulisco tutto, ma tutto, tutto. Pulire questa casa è un po' arrampicarsi sull'Everest, rimane sempre un terrificante aspetto tugurio!!!! Ma io sono testarda. Swiffer...cif...vetril...anticalcare (insistere sui rubinetti)...candeggina...lysoform.
Se vogliamo parlare di pulizie, non posso non citare la nostra coinquilina che, alla fine Su ed Io, siamo riuscite ad estromettere (un po', ma proprio poco mi sento in colpa!).
Stamattina verso mezzogiorno (per me, alle prime luci dell'alba) la Terza di casa (anche detta 40 anni di signorina) ha sloggiato. Mi mancheranno le sue stranezze: dormiva chiusa in camera a chiave con doppia mandata, faceva il bucato con lo shampoo, mangiava nutella per cena, riponeva i piatti (di mia proprietà) in camera, non riusciva ad assimilare la funzione "accendere i riscaldamenti" (ogni volta usa la manopola dell'acqua tanto da cuocere gli spaghetti nella vasca da bagno), parlava sempre da sola o con amici immaginari, a ottobre aveva già la suoneria di Natale e poi il bagno schiuma terribile Bilboa, col tappo rotto, ce l'aveva da Maggio (che schifo!!!!)e se l'è pure portato via......quanto sono cattiva!!!!!!
Addio cara!!!!!
Mi dispiace che, quando te ne andasti, ero ancora tra le braccia di Morfeo!!!!!!